martedì 27 settembre 2016

Nuova modalità di revisione e fruizione dei documenti

Il TAGA.DOC.01 inaugura una nuova modalità di revisione e fruizione dei documenti. La terza versione del documento base di TAGA, il TAGA.DOC.01 “Linee guida processo offset”, vedrà la luce in Novembre e sostituirà la versione attualmente pubblicata e utilizzata da tantissime aziende Italiane. Con questo documento, TAGA Italia inaugura una nuova modalità di revisione continua alla quale sono chiamati a collaborare tutti i Soci, che potranno contribuire alla revisione della bozza finale e vedere il loro nome riconosciuto nella versione pubblicata del documento. Ma le novità non si fermano qui: già da qualche mese abbiamo introdotto tre peculiarità che riguardano i nuovi documenti e slide:
  1. I contenuti sono ora fruibili pubblicamente in modalità sfogliabile, da qualsiasi utente iscritto alla newsletter del sito taga.it, mentre solamente i Soci in regola con la quota potranno eseguirne il download e usarli per la loro professione.
  2. Sono redatti sotto licenza Creative Commons, così che i Soci che ne effettuano il download abbiano ben chiaro l’utilizzo che possono fare degli stessi. Alcuni di questi hanno una licenza che permette modifiche e integrazioni, a proprio uso personale e professionale, altri richiedono invece una condivisione senza modifiche.
  3. I nuovi documenti sono intesi non più come entità monolitiche, ma come work-in-progress sottoposti a miglioramenti e modifiche continue. L’indicazione dei nomi dei partecipanti al gruppo di lavoro e dei contributi di revisione accettati è un grande segno di riconoscimento nei confronti dei Soci che hanno speso il loro tempo per l’Associazione.
Il beneficio del Socio TAGA sarà sempre più quello della partecipazione attiva e del riconoscimento del proprio impegno: altre novità interessanti per i Soci verranno presto rivelate al TAGA Day, novità che permetteranno grandi vantaggi nella propria carriera professionale.

TAGA Italia si trasforma, fedele ai propri principi ma con uno sguardo al presente.

Alessandro Beltrami
Presidente TAGA Italia