martedì 25 luglio 2017

Clausole e regolamentazione del settore grafico: TAGA.DOC.18

Clausole e regolamentazione del settore grafico: TAGA.DOC.18

Dalla collaborazione con Comunico Italiano, TAGA Italia rilascia nella sezione Pubblicazioni del proprio sito web, il primo documento aggiornato di regolamentazione del settore grafico. Come tutti i documenti TAGA.DOC, esso rappresenta un punto fermo di riferimento per tutti coloro che operano nel settore della stampa. Queste buone prassi operative hanno lo scopo di agevolare il rapporto cliente/fornitore, con la condivisione dei valori in esso contenuti.

Vista l’importanza del TAGA.DOC.18 nelle aziende italiane abbiamo deciso di renderlo gratuito anche a chi non è socio TAGA Italia. Questa piccola grande rivoluzione nella fruizione dei contenuti è funzionale alla massima diffusione della conoscenza della tecnologia grafica e auspica una continua revisione, annuale se non semestrale, dello stesso. I Soci TAGA Italia hanno infatti l’opportunità di contribuire, suggerire, richiedere modifiche e integrazioni e vedere il loro nome sul documento: non esiste un singolo autore, ma il documento cresce e si modifica in modo democratico nel tempo.

Altra novità è la licenza Creative Common che ne permette un utilizzo anche in ambito commerciale: perché TAGA Italia ha sempre vissuto nelle aziende che producono e che utilizzano tecnologia grafica e vuole continuare a farlo, in modo trasparente.

Buona lettura e ricordate: per contribuire attivamente al processo di revisione continua del documento è sufficiente iscriversi a TAGA Italia.

Il Presidente
Alessandro Beltrami

venerdì 3 marzo 2017

Guida per gli stampatori offset: TAGA.DOC.01

Guida per gli stampatori offset: TAGA.DOC.01

Frutto di anni di lavoro, viene finalmente rilasciata nella sezione Pubblicazioni del nostro sito web, la pietra miliare dei documenti TAGA Italia, quella che descrive il flusso di lavoro per la stampa offset. Più che di una revisione si è trattata di una riscrittura completa, con integrazioni dovute alle nuove tecniche che hanno permesso l’industrializzazione sempre più spinta del mondo della stampa. Molto è stato recepito dagli standard internazionali, ma molto è stato fatto per adeguare gli argomenti al mercato Italiano: TAGA.DOC.01 non si vuole sostituire agli standard internazionali, ma li completa e li interpreta in funzione delle esigenze locali.

Vista l’importanza del TAGA.DOC.01 nelle aziende italiane - si tratta infatti del documento più consultato dai Soci - abbiamo deciso di renderlo fruibile in modo libero e gratuito anche a chi non è socio TAGA Italia. Questa piccola grande rivoluzione nella fruizione dei contenuti è funzionale alla massima diffusione della conoscenza della tecnologia grafica e auspica una continua revisione, annuale se non semestrale, dello stesso. I Soci TAGA Italia hanno infatti l’opportunità di contribuire, suggerire, richiedere modifiche e integrazioni e vedere il loro nome sul documento: non esiste un singolo autore, ma il documento cresce e si modifica in modo democratico nel tempo.

Altra novità è la licenza Creative Common che ne permette un utilizzo anche in ambito commerciale: perché TAGA Italia ha sempre vissuto nelle aziende che producono e che utilizzano tecnologia grafica e vuole continuare a farlo, in modo trasparente.

Buona lettura e ricordate: per contribuire attivamente al processo di revisione continua del documento è sufficiente iscriversi a TAGA Italia.

Il Presidente
Alessandro Beltrami